News in tempo reale

Avezzano, approvato bilancio consuntivo. L’ex sindaco De Angelis: “Ora portare a termine i progetti avviati”

Avezzano. “Le opere già avviate vanno concluse al più presto e i procedimenti in via di definizione vanno subito portati al termine. Con l’approvazione del bilancio consuntivo ora il commissario prefettizio, insieme al suo staff, può finalmente iniziare a lavorare con adeguate risorse finanziarie”. L’ex sindaco di Avezzano, Gabriele De Angelis, a qualche giorno dall’approvazione del consuntivo che “riassume” quanto annunciato con il bilancio preventivo, passato già lo scorso dicembre, chiede di accelerare i tempi della realizzazione delle tante opere avviate dall’amministrazione uscente, il cui mancato compimento porterebbe anche a un importante danno erariale per l’Ente.

“Con l’approvazione del consuntivo, il dottor Passerotti ha avuto modo di riscontrare la buona e oculata gestione della nostra amministrazione, pertanto – afferma l’ex primo cittadino avezzanese – ora mi auguro che in tempi brevi si portino a termine gli iter gia avviati per la riqualificazione del Castello Orsini, per la conclusione e apertura del nuovo parco giochi a tema dinosauri, che tutti i bambini della città stanno ormai aspettando, per il restyling del Villino Cimarosa che porterà decoro a tutto un quartiere. Priorità va data soprattutto all’arbitrato che deve definire la situazione del Comune nuovo, che avevamo ripreso dopo che era stata lasciata nello stallo da tanti anni”.
“Tutte le opere su cui abbiamo lavorato in due anni erano quelle promesse nel programma di mandato che i cittadini avevano scelto a giugno del 2017 – prosegue De Angelis – sono opere votate all’unanimità da una maggioranza politica che rappresentava a pieno titolo la città, tanto che per molte di esse siamo riusciti ad avviare subito i lavori. Un esempio è Piazza del Mercato, dove continuano a decorrere i tempi previsti dal bando di gara e il rischio è che si sforino ampiamente. I lavori sono stati già affidati da un po’ e le solite strumentalizzazioni, da parte degli ormai noti disfattisti, rischiano di provocare un danno erariale alle casse comunali”.
“Il progetto di Piazza del Mercato, come le altre riqualificazioni urbane avviate e in parte già realizzate – sottolinea l’ex sindaco – non è solo un’opera di abbellimento ma è un’opera strategica necessaria per ridare slancio alle attività commerciali già esistenti e fondamentale per attrarne delle nuove. I cittadini sanno che il progetto è stato presentato ufficialmente già un anno fa e che ha trovato il consenso della maggiorparte dei commercianti che ad oggi gravitano su quell’area che ha un grosso potenziale, vista la vocazione tradizionale di mercato ma che a oggi è molto poco sfruttata, visto lo stato di abbandono in cui versa”.