News in tempo reale

Avezzanesi arrestati mentre fuggono con la refurtiva tra tra i campi della periferia

Avezzano. Ladri di rame scatenati rubano anche nel cantiere del liceo e tentano la fuga nei campi. Alla fine però vengono scoperti e fermati dalla polizia. Alla fine sono stati arrestati dagli agenti del commissariato di Avezzano con l’accusa di furto. Si tratta di Paolo Biscaini, 27 anni, e Emilano Amorosi (22), entrambi di Avezzano. Il colpo fallito è stato messo a segno durante la notte ed è stato preso di mira il liceo psicopedagogico, l’ex istituto magistrale. polizia volante durante la notteSecondo la ricostruzione degli agenti della squadra anticrimine, i due sono entrati nel cantiere dopo aver forzato un cancello. Probabilmente avevano preparato il colpo dopo un sopralluogo visto che sono andati a colpo sicuro e hanno raggiunto la zona dove c’erano cavi e materiale in rame. Così una volta raccolta la merce hanno tentato di allontanarsi passando tra i campi della zona periferica della città. Tutto sembrava essere andato per il verso giusto, ma nella zona c’era una pattuglia che stava eseguendo dei controlli. La polizia si è quindi insospettita e ha cercato di capire cosa stesse accadendo. Così ha puntato i fari verso i ladri che si stavano allontanando tra i prati. I due arrestati non hanno potuto fare altro che rassegnarsi all’evidenza e sono stati fermati e ammanettati dagli agenti. Sono stati rinchiusi nel carcere di Avezzano dopo le procedure di arresto.