News in tempo reale

Atti vandalici nel parco nazionale d’Abruzzo, danneggiata la segnaletica lungo i sentieri

Pescasseroli. Atti vandalici lungo i sentieri del parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. A denunciarlo è stato il direttore del parco, Luciano Sammarone, che ha criticato aspramente chi ha buttato a terra i segnali dei vari percorsi dell’area protetta. “Caro balordo che pensi di essere un figo, o addirittura un rivoluzionario ad abbattere i pali della segnaletica del Parco”, ha scritto Sammarone in una nota social. “Sappi che prima o poi un modo per beccarti lo troviamo e allora sarà bellissimo pubblicare la tua foto per far conoscere a tutti il volto dell’ignoranza becera, della vigliaccheria, del disprezzo delle regole della società civile, il volto di chi rinnega, o peggio non ha il senso dello Stato che investe risorse pubbliche per i servizi ai cittadini, residenti e turisti, così da migliorare la visita ad un territorio unico e meraviglioso”.

“Noi intanto rimettiamo tutto in ordine, stavolta grazie al lavoro dei nostri Guardiaparco, sicuri che prima o poi un errore lo farai, come quel balordo di Pescasseroli che addirittura le ha rubate alcune tabelle, ma è stato individuato dai Carabinieri.
Il Parco ha vinto ben altre battaglie, e certo non ci spaventa la tua misera, becera e ignorante vigliaccheria. A presto quindi, ben sapendo che la stragrande maggioranza dei cittadini la pensa in modo opposto al tuo e si muove con rispetto del territorio e, soprattutto, delle leggi dello Stato e delle regole della società civile. PS: ovviamente la tua foto la manderemo anche in Procura, denunciando il danneggiamento”, ha concluso il direttore di Pnalm.