News in tempo reale

Attentato contro l’auto del presidente dell’Avezzano, Paris: ho i video, sono stati ultrà colpiti da Daspo

Avezzano. Attentato contro la smart biancoverde, parcheggiata in un’area privata del massimo dirigente. È avvenuto nella notte tra il 3 e il 4 maggio. Il presidente Gianni Paris, proprietario del veicolo, depositerà atto di denuncia querela contro alcuni soggetti ben noti alla questura in ordine ai daspo e agli atti di violenza perpetrati in questi ultimi anni. Il presidente consegnerà anche un video in cui si vedono i responsabili mentre spezzano gli specchietti laterali, forano le ruote anteriore e posteriore sinistre e graffiano le scritte legate alle aziende del presidente poste sul veicolo.

“Si tratta di un atto di stampo mafioso”, queste le parole del presidente, subito dopo l’aver scoperto l’accaduto nell’area esterna privata di sua pertinenza. “L’avevo già detto in passato che questi soggetti stavano agendo con comportamenti molto simili alle organizzazioni a delinquere. E così con questo gesto lo hanno confermato. Non mi sbagliavo affatto. Vado avanti perché contro la violenza e la meschinità ci gioco a tennis. Aspetto la prossima mossa, così vedrete anche le facce di questi delinquenti da quattro soldi, che si travestono da ultrà e che vogliono andare in tivù”. Il presidente Paris ha annunciato la volontà di sporgere denuncia contro gli autori degli atti vandalici avvenuti poiché sarebbe in possesso di un video che accerterebbe l’identità dei responsabili, appartenenti a un gruppo di tifosi colpiti da Daspo. I danni all’automobile sono consistiti nella rottura di entrambi gli specchietti laterali, nella foratura di due pneumatici e in diversi graffi alla carrozzeria con lo scopo preciso di cancellare le scritte riconducibili all’azienda del patron biancoverde.