News in tempo reale

Arte e medicina narrativa; presentato presso la Clinica Di Lorenzo interessante concorso espressivo

Avezzano. E’ stato presentato questa mattina presso la Sala Conferenze della Clinica di Lorenzo un interessante progetto che coniuga l’espressione artistica alla medicina umanizzata. A dare il saluto di benvenuto e a tracciare il percorso in attuazione è stata la dott.ssa Lucia Di Lorenzo, amministratore unico della casa di cura. “Fragmenta curae” è stato il filo conduttore di un percorso di medicina narrativa che vedrà protagonisti pazienti in una attività di racconto espressivo. Si tratta di un concorso che aprirà i battenti già da gennaio 2018 e che si articolerà in diverse fasi con la conclusione ufficiale nel settembre 2018. Tre i settori, la fotografia, la pittura e la scrittura. Per i primi due settori sono stati previsti anche due premi in denaro, mentre per la scrittura il riconoscimento sarà nella pubblicazione degli scritti ritenuti maggiormente validi. “Con la medicina narrativa – ha spiegato la dr.ssa Lucia Di Lorenzo – si vuole ricostruire il rapporto di fiducia con il paziente, partendo anche da una formazione del personale mediante le tecniche di ascolto e di coinvolgimento. Il concorso ha  l’obiettivo di migliorare il rapporto del paziente con le cure stesse”. Poi è stato il dott. Alessandro Franceschini, filosofo e specializzato in Narrative Based Medicine, ad illustrare le varie fasi del progetto Medical Humanities, che coinvolge l’esercizio della medicina con l’umanesimo. “In questo contesto – ha spiegato – entra in gioco la persona umana, ed oltre all’aspetto tecnico legato alle cure si vuole puntare con l’attenzione agli stati di animo e dei sentimenti”. Dunque il concorso servirà a raccogliere testimonianze artistiche sul dolore, sulle patologie e su esperienze di vita vissuta ed è aperto a tutti. Quaranta in totale saranno le opere relative a vissuti di malattia, che al termine del percorso saranno esposte nei locali della Casa di cura come testimonianza di arte legata alla scienza medica e all’espressione del paziente. Il dott. Pasquale Simone, medico specialista in chirurgia generale e cultore di storia e letteratura dell’arte, ha poi fornito uno spaccato di storia e letteratura applicata alle evoluzioni della medicina, partendo da Leonardo da Vinci e Michelangelo. All’evento, oltre agli organi di stampa  era anche presente la prof.ssa Maria Teresa Letta già vice presidente nazionale della Croce Rossa. @danieleimperiale