News in tempo reale

Arrivano i premi produttivi per i dipendenti Saes, 1.440 euro per gli obiettivi raggiunti

Avezzano. I 230 dipendenti della Saes riceveranno entro maggio 1.440 euro di premio di risultato per l’operato del 2020. I rappresentanti dei Fim – Cisl, Fiom – Cgil e Uilm – Uil hanno incontrato la direzione aziendale della fabbrica del nucleo industriale che si occupa di componentistica per l’industria, per fare il punto dell’andamento del 2020 e fissare degli obiettivi per il 2021. Il direttore dell’unità di Avezzano, Cesare De Cesare, ha annunciato che gli obiettivi fissati per ottenere il premio di risultato, previsto grazie all’accordo tra le parti, sono stati raggiunti.

“De Cesare ha mostrato i dati del fatturato dell’anno 2020 che corrisponde a un valore di oltre 51 milioni di euro, confermando le previsioni e l’ottimo risultato raggiunto”, hanno precisato i rappresentanti delle organizzazioni sindacali, “la direzione si è mostrata molto soddisfatta e ha ringraziato tutte le maestranze che con grande senso di responsabilità, hanno reso possibile la prosecuzione delle attività produttive e il rispetto delle scadenze relative agli ordini, nonostante, i grandi disagi che la pandemia ha portato, e continua a portare, a ciascuno di noi. Sono state evidenziate tutte le attività messe in atto in maniera sinergica, tra azienda, rsu e rls, permettendo ai lavoratori di continuare le attività in piena sicurezza”.

Il premio di risultato, in base a quanto stabilito dalle intese tra azienda e sindacato, verrà erogato a tutti i dipendenti con la busta paga di aprile e maggio. “Come rsu ci riteniamo molto soddisfatti”, hanno concluso i sindacati, “sia dell’andamento aziendale, che dei rapporti che intercorrono con l’azienda, sempre disponibile all’ascolto, e a un costruttivo confronto”.