News in tempo reale

Arrivano i parcometri con il pagamento bancomat. Dovranno essere attivati dal primo luglio

Avezzano. Arrivano i parcometri con il bancomat. Il centro giuridico del consumatore, tramite il responsabile Augusto Di Bastiano, ha annunciato che dal primo luglio tutti i dispositivi di controllo della durata della sosta a pagamento potranno essere attivati anche mediante bancomat. L’obiettivo è quello di incentivare i pagamenti elettronici, agevolando i cittadini che in tal modo avranno modo di pagare la sosta in maniera più rapida e facile, senza per forza far ricorso a monete di “piccolo taglio”. Qualora entro il termine prefissato il Comune che non sarà adeguatamente attrezzato con strumentazioni compatibili ai nuovi canali di pagamento, gli automobilisti saranno automaticamente autorizzati a parcheggiare gratuitamente, senza il rischio di incorrere in sanzioni. Le novità sul fronte del Codice della strada, PARCOMETRIperò, non si esauriscono qui. Tre le modifiche approvate con la legge di Stabilità per il 2016 anche gli autovelox e i tutor, da sempre utilizzati per le sole contravvenzioni per eccesso di velocità, avranno anche altre funzioni. In particolare, autovelox e tutor verranno utilizzati anche per controllare che gli obblighi assicurativi, vale a dire se si è in regola o meno con il pagamento della polizza Rc auto, saranno rispettati. Grazie, infatti, al passaggio al sistema telematico della banca dati ministeriale delle assicurazioni, tutti i dati delle polizze potranno essere direttamente consultati online, senza dover ricorrere al controllo dell’esposizione del tagliando sul parabrezza, non più obbligatoria. Gli autovelox, così come i tutor e le telecamere delle porte di accesso alle zone a traffico limitato (Ztl), serviranno inoltre a verificare se l’automobilista ha effettuato per la propria vettura la revisione periodica, oltre a verificare il trasporto irregolare di materiali.