News in tempo reale

Arriva l’orto con piante da frutto e mais per assicurare pasti ricchi agli orsi marsicani

Lecce nei Marsi. Un orto con tanti frutti esclusivamente per l’orso. Questo pomeriggio alle 15 nella sala consiliare del  Comune di Lecce nei Marsi, si terrà la presentazione del Progetto “La salvaguardia dell’Orso marsicano e del germoplasma autoctono”,  promosso dall’Ente Parco e dal Comune di Lecce nei Marsi. Il progetto, finanziato dal Parco, prevede la realizzazione di frutteti e la messa a coltura di terreni per implementare le risorse alimentari per l’Orso. L’impianto sarà progettato dall’Istituto Professionale Agrario “A. Serpieri” di Avezzano, che ne curerà anche la manutenzione, in particolare  saranno piantumate   peri selvatici, meli selvatici, ramno nonché seminati grano e mais. L’impianto sarà monitorato da sensori di immagine realizzati ed offerti dalla società LFoundry Italia. In relazione al Protocollo d’Intesa firmato dalle orsoAssociazioni Venatorie e il Ministero dell’Ambiente, per la protezione dell’Orso bruno marsicano, saranno coinvolte anche le Associazioni firmatarie,  Arcicaccia e Federcaccia, l’ATC di Avezzano e il circolo cacciatori di Lecce nei Marsi, che collaboreranno alla messa a dimora delle specie fruttifere e alla sorveglianza delle aree d’intervento, rapportandosi col Servizio di Sorveglianza del Parco, nonché del monitoraggio del sito. Parteciperanno alla conferenza stampa, oltre al Presidente del Parco, Antonio Carrara, il Sindaco Lecce nei Marsi, Gianluca De Angelis,  il Consigliere Regionale,  Lorenzo Berardinetti (Presidente, Commissione Agricoltura), la Preside dell’Istituto Agrario,  Anna Amanzi,  il Presidente Fondazione Mirror,. Sergio Galbiati, il Presidente  Associazione Cacciatori Lecce nei Marsi,  Angelo Monaco, il Presidente Regionale di Arcicaccia, Massimiliano  Di Luca, il Presidente ATC di Avezzano, Giacomo Di Domenico.