News in tempo reale

Arriva col 118 al pronto soccorso, poi viene dimessa ma muore il giorno dopo. Aperta inchiesta sul caso di Erika

Avezzano. Era arrivata al pronto soccorso con l’ambulanza il giorno prima. Poi si era risentita male ed era stata di nuovo portata in ospedale. Lì però è morta a 26 anni. Sulla morte di Erika Nazzicone, la ragazza di Trasacco  che gestiva un bar con la sua famiglia è stato presentato un esposto alla polizia.

La famiglia, assistita dall’avvocato Leonardo Casciere, chiede di conoscere la verità su questa tragica scomparsa. La giovane marsicana, secondo la ricostruzione, avrebbe accusato dei malori nel giorno dell’Epifania. E’ stata così portata in ambulanza al pronto soccorso di Avezzano.

Sottoposta a controlli, la giovane sarebbe tornata a casa ma ieri la situazione sarebbe precipitata. La 26enne è stata così di nuovo accompagnata dai familiari al pronto soccorso dell’ospedale di Avezzano ma per lei non c’è stato nulla da fare.