News in tempo reale

Aria irrespirabile, esposto contro la centrale biogas presentato da un centinaio di residenti

Trasacco. Esposto alla Procura della Repubblica presentato da un centinaio di abitanti di Trasacco contro una centrale a biogas. I residenti hanno presentato un fascicolo poiché, secondo il loro parere, l’aria sarebbe divenuta irrespirabile.
“Da quando è stata avviata la centrale elettrica a biogas”, si legge nell’esposto, “provengono cattivi e fastidiosi odori, forti e pungenti, richiamanti puzza di letame e biossido di azoto proprio dal sito della centrale. impianto biogasI miasmi emanati, complice il caldo della stagione estiva, stanno rendendo la qualità vita ogni giorno peggiore. Il fetore prodotto 24 ore al giorno”, continuano i residenti, “viene avvertito durante le ore diurne e notturne. Ci si sveglia addirittura durante la notte a causa la puzza che entra dalle finestre. A Trasacco è stata realizza, in località Fossa di Villa”, si legge ancora nel documento, “una centrale a ciclo anaerobico da 0,6 MegaWatt di potenza, alimentata con 15mila tonnellate di scarti agricoli e fanghi organici, per uno sfruttamento di 750 ettari di terreno. Tutto ciò è stato realizzato anche con grazie a un finanziamento di 1.800.000 di euro”.