News in tempo reale

Approvato assestamento di bilancio per il comune di Capistrello: “Politica efficiente ed efficace”

Capistrello. Si è svolta nel pomeriggio di ieri, a partire dalle ore 15:30, la seduta del consiglio comunale di Capistrello. Primi punti all’ordine del giorno l’approvazione dell’assestamento generale di bilancio dell’esercizio 2022, il riconoscimento di legittimità dei debiti fuori bilancio, l’approvazione del Certificato di Collaudo relativo ai lavori di riqualificazione e ristrutturazione di Piazza Risorgimento e che la definizione dei rapporti economico-finanziari per le attività di competenza di Segen S.P.A., nell’ambito della gestione della dismessa discarica comunale di Trasolero.

“Il Consiglio di ieri non ha fatto altro che riconoscere e confermare la bontà dei dati di Bilancio ed i buoni risultati già riscontrati in sede di approvazione del rendiconto nel mese di aprile”, ha detto soddisfatto il primo cittadino Francesco Ciciotti. “Il comune di Capistrello è in stato di salute efficiente ed efficace e ciò in virtù della minuzia con la quale questa amministrazione porta avanti le proprie attività. In riferimento a Piazza Risorgimento, è stato approvato il certificato di collaudo tecnico amministrativo, che smentisce tutte quelle considerazioni, risultate fuorvianti rispetto alla realtà dei fatti, e le polemiche innescate dalla minoranza e da alcuni tecnici evidentemente malinformati ed in mala fede. Eppure sarebbe sufficiente visionare la proposta di delibera per scoprire l’attendibilità e la trasparenza dell’amministrazione nella gestione di temi delicati, come le norme sugli appalti pubblici, e l’esatta realtà dei fatti”, prosegue Ciciotti. “L’importo dell’appalto, comprese le riserve della ditta, sono ricomprese nel quadro economico senza ulteriori esborsi dalle casse del comune. Insomma, una vera frottola dei denigratori e dei millantatori”.

Come avvenuto in merito alla definizione dei rapporti economico-finanziari tra Segen ed il Comune, il sindaco Ciciotti ha voluto ribadire quanto emerso in sede di consiglio. “Anche in questa occasione, i millantati debiti, tanto cari ad un consigliere di minoranza, sono stati smentiti dai fatti e dal riconoscimento alla Segen delle sole spese effettivamente sostenute in qualità di gestore per il controllo di specifiche attività di misurazione e di controllo della discarica”.

Spese che questo Ente, in sostituzione della Segen, avrebbe comunque dovuto sostenere nel periodo sotto accusa, a norma di legge, e che a seguito della Determinazione n.DPC026/164 della Regione Abruzzo – Dipartimento Gestione Rifiuti e Bonifiche, che voltura la titolarità dell’autorizzazione regionale n. DN3/157 del 16.04.2008, il Comune di Capistrello dovrà sopportare in forma diretta a partire dal 11.07.2022. “Ci tengo a precisare, per di più, che l’importo riconosciuto alla Segen trova copertura nelle somme di bilancio appositamente accantonate in via prudenziale e, pertanto, non generano altri debiti. Inoltre il contenzioso gestito con professionalità e competenza da questa amministrazione risale in realtà al 2007”, incalza il sindaco.

“Questa amministrazione riporta al centro della discussione i fatti, diversamente da quanto accaduto nel passato in altri contesti. Certe affermazioni, volte a destabilizzare la comunità e a strumentalizzare vicende che non si conoscono e che potrebbero e dovrebbero essere approfondite, vengono quindi smentite. Vorrei invitare i concittadini, l’opposizione e chiunque abbia qualcosa da condividere con la collettività, a fare esperienza di studio edapprofondimento delle tematiche trattate, soprattutto quando queste implicano accuse e falsità nei confronti della macchina amministrativa”, conclude Francesco Ciciotti, “che è impegnata a lavorare con serietà, nell’interesse del paese”.

All’ordine del giorno anche il mutamento di destinazione di alcuni terreni ad uso civico risalenti agli anni 60.