News in tempo reale

Approvata in in consiglio comunale a Carsoli la gestione associata del servizio rifiuti

Comune CarsoliCarsoli. Si è svolta questa mattina, presso la Sala Consiliare, la seduta del Consiglio Comunale di Carsoli. I lavori hanno avuto inizio alle ore 10.30 e si sono protratti fino alle ore 14.20. Il Consiglio si è aperto con la comunicazione del provvedimento di revoca della carica di Assessore alla cultura e beni culturali, formazione e lavoro, assegnata all’inizio del mandato al sig. Marco Granaroli, sostituito, con il decreto sindacale e di nomina, dal neo Assessore Rossano Milani. I motivi che hanno condotto a tale decisione riguardano il venir meno dei rapporti di fiducia tra le parti. A seguito di tale provvedimento, l’ex Assessore Granaroli ha deciso di abbandonare l’aula non partecipando ai lavori.  Qualche istante dopo  altri due Consiglieri della maggioranza, per motivi differenti, hanno lasciato anzitempo la seduta.A seguire, altri sei punti all’ordine del giorno, quattro dei quali riguardanti il riconoscimento dei debiti fuori bilancio(tutti approvati) e gli ultimi due concernenti l’ approvazione di progetti riguardanti la gestione, l’avvio allo smaltimento ed il recupero dei rifiuti solidi urbani. In particolare, è stata approvata all’unanimità dei presenti, la convenzione in forma associata del sistema locale gestione rifiuti. Tale convenzione vedrà coinvolti tutti i paesi che gravitano attorno alla Piana del Cavaliere, in particolare Oricola, Pereto, Rocca Di Botte e per l’appunto Carsoli, che potrebbe fungere da centro gravitazionale per gli altri comuni citati. L’esercizio associato della funzione può apportare sensibili miglioramenti in termini di efficienza, efficacia ed economicità, ragioni che hanno spinto il Consiglio ad approvare tale progetto.La giunta, coadiuvata dal responsabile del servizio tecnico Roberto Ziantoni, ha inoltre avanzato la proposta di un’isola ecologica,che possa semplificare la gestione dei rifiuti degli utenti. L’intenzione è quella di utilizzare le migliori tecnologie per realizzare un sito fruibile esclusivamente dai cittadini dei paesi che partecipano alla convenzione sopracitata. A tale isola si potrà accedere tramite tessera sanitaria che, connessa ad un database di riconoscimento, permetterà l’ingresso degli utenti.Si va verso una quantificazione dei rifiuti da parte delle utenze, che inizierà a livello statistico e poi si trasformerà in una quantificazione vera e propria, apportando dunque evidenti vantaggi di carattere pratico e non. La quantificazione sarebbe un passo importante, che può porre il nostro paese all’avanguardia, un obiettivo ambizioso nel quale l’amministrazione comunale sta dimostrando di credere fermamente.Antonio Di Francesco