News in tempo reale

Omicidio, Angelo Ferreri scagiona il fratello che viene scarcerato. Decade l’accusa di rapina

Avezzano. Antonello Ferreri torna libero. A scagionarlo sarebbe stato il racconto del fratello nel corso dell’udienza di convalida. Il giudice per le indagini preliminari Andrea Taviano non ha convalidato il fermo per entrambi i fratelli Angelo Ferreri (31) e Antonello (29), ma ha poi disposto la misura cautelare in carcere per il primo che, Angelo e Antonello Ferrerisecondo la ricostruzione dei fatti, quella notte era alla guida dell’auto. La macchina avrebbe schiacciato contro il muro e contro la serranda di un garage il marocchino 32enne Erradi Said, trovato poi in strada privo di vita nella zona di via America. I due avezzanesi, difesi dagli avvocati Roberto Verdecchia e Leonardo Casciere, sono stati interrogati nel carcere di Avezzano e hanno raccontato la loro versione dei fatti continuando a sostenere che si sarebbe trattato di un incidente.