News in tempo reale

Alleanza di centro bacchetta il sindaco sul programma: bisogna accelerare i tempi

Avezzano. Il Coordinamento cittadino di Alleanza di centro per Avezzano, movimento di maggioranza, bacchetta l’amministrazione guidata da Gianni Di Pangrazio e chiede di accelerare i tempi per rispettare il programma. Alla presenza del coordinatore Maurizio Bianchini e dei membri del coordinamento, si sono riuniti per approfondire e analizzare quello che fino ad oggi è stato l’operato politico e programmatico, inerente l’attuazione dei programmi pre elettorali che il sindaco Gianni Di Pangrazio aveva assunto come impegno nei confronti dei cittadini e degli elettori di Avezzano e delle componenti politiche che lo hanno sostenuto al ballottaggio.
Nella fase di analisi sono emerse, quasi ad un anno dalle elezioni, svariate osservazioni e riflessioni che per coerenza politica e trasparenza, di seguito vi riportiamo, e che le stesse possano servire a sensibilizzare e stimolare l’attuale maggioranza per una fase di rilancio amministrativo nel rispetto dei sottoscritti programmi siglati con il nostro Movimento Civico che fino ad oggi, non hanno ancora avuto seguito.maurizio bianchini assessore avezzano
Nello specifico si fa riferimento a quelle che per il nostro movimento rimangono tematiche fondamentali per il proseguimento del nostro appoggio all’attuale maggioranza, al Sindaco Di Pangrazio e ai membri della sua giunta, composta da tecnici e politici.
“Alla stessa giunta e al Sindaco”, afferma Bianchini, “riconosciamo il lavoro fin qui svolto, ma lo stesso crediamo non sia sufficiente a soddisfare quelli che per noi sono i veri traguardi che la città e i cittadini si attendono, e alle quali va data una immediata risposta”. Poi in un documento si elencano le note dolenti del primo anno di amministrazione.
“Applicazione e revisione del piano traffico, che non può limitarsi al solo cambio di qualche senso unico.
Implementazione delle telecamere nei punti sensibili della citta a salvaguardia della sicurezza dei nostri cittadini.
Riqualificazione del centro storico,miglioramento del piano trasporti del servizio pubblico e attuazione del piano sulla mobilità sostenibile.
Miglioramento nelle periferie del l’arredo urbano, il ripristino dei punti informativi telematici detti anche (TOTEM) e il posizionamento degli stessi in tutti i punti strategici della città e delle periferie.
Attuazione del Piano di edilizia scolastica,che garantisca a tutta la popolazione scolastica adeguati edifici nel rispetto degli attuali parametri sulla sicurezza e delle norme antisismiche in vigore e che gli stessi siano dotati come da regolamento ministeriale di mense,palestre,parcheggi,e spazi privi di ostacoli architettonici per il giusto svolgimento delle lezioni, nella massima sicurezza .
Miglioramento e potenziamento delle attuali strutture sportive e immediata pubblicazione dei bandi di gara per l’assegnazione degli stessi ai vari gestori privati.
Programmazione e impiego di maggiori risorse economiche per la sistemazione ordinaria di strade e marciapiedi e interventi straordinari per la sistemazione degli stessi nelle periferie, con annesso completamento dell’illuminazione pubblica.
Revisione ed efficientamento dei settori amministrativi,per garantire un miglior servizio ai cittadini.
Maggiore concertazione e programmazione politica per evitare risultati negativi come quello che di recente ha visto la nostra città essere esclusa dai finanziamenti previsti dalla normativa relativa al così detto Piano della città”.
Maggiore centralità e (peso) politico della nostra citta, negli enti partecipati .
Certi che le nostre istanze così come quelle di altre rappresentanze politiche siano un traguardo comune, nell’interesse dei nostri cittadini e della nostra collettività confidiamo che, le successive scelte strategiche vengano prese in riunioni politiche di maggioranza da svolgersi nell’immediato e nelle opportune sedi, riservando ai punti precedentemente illustrati la massima priorità”.