The news is by your side.

Alla scoperta del proprio territorio: i bambini della Mazzini in visita ad Alba Fucens insieme allo scrittore Francesco Proia

Massa D’Albe. Ieri mattina i bambini della classe III D della scuola primaria G. Mazzini si sono recati in visita nel sito archeologico di Alba Fucens, insieme allo scrittore e giornalista Francesco Proia e alle insegnanti Lia Cipollone e Assunta Di Clemente.

La visita di ieri mattina è stata fortemente voluta dalle insegnanti a completamento del progetto “Alla scoperta del proprio territorio”, iniziato in classe ad aprile, in cui lo scrittore avezzanese aveva già raccontato ai bambini la storia dei Marsi e dell’antica città di Alba Fucens, avvalendosi di immagini evocative e adatte alla loro età.

Ieri, insieme all’autore, i bambini hanno finalmente potuto visitare dal vivo il sito archeologico, che dopo le lezioni tenute in classe hanno scoperto ed apprezzato in maniera ancor più profonda ed esaustiva. Gli studenti, incuriositi e coinvolti dai racconti di Francesco Proia, hanno visitato le rovine di Alba Fucens, il bellissimo anfiteatro romano e la chiesa di San Pietro, che una volta era un antico tempio pagano, completando così un percorso di ricostruzione storica del proprio territorio che sicuramente verrà ampliato e replicato nei prossimi anni, grazie anche alla disponibilità e sensibilità della preside Fabiana Iacovitti, sempre particolarmente attenta a questi temi.

Potrebbe piacerti anche

INFORMATIVA: Questo sito si avvale di cookie per finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca il link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su un articolo acconsenti all’uso dei cookie http://www.marsicalive.it/?page_id=66

Questo sito o strumenti terzi si avvalgono di cookie per finalità illustrate nella cookie policy ( http://www.marsicalive.it/?page_id=66 ). Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

Accetto