News in tempo reale

Alla nuova scuola Pomilio arrivano le lavagne, ma i problemi non finiscono più: mancano acqua, sedie, aria e mensa

Avezzano. Continua a far parlare di sé la scuola elementare “Mario Pomilio” di Avezzano.

Dopo la denuncia fatta dalla mamma di un alunno, preoccupata per la mancanza di sedie e per un servizio mensa che stenta a partire, arriva una notizia positiva per i bambini dell’istituto.

Infatti, come si apprende dalla determinazione del dirigente scolastico n° 947 del 24 settembre, sono state acquistate 13 nuove lavagne magnetiche al prezzo unitario di 39.34 euro, per una spesa complessiva di 623.93 euro.

Intanto però i problemi del nuovo edificio scolastico non finiscono più infatti, oltre alla carenza iniziale di sedie e lavagne, all’interno dell’istituto ci sono parecchie cose che non funzionano come dovrebbero.

Ad esempio, sistematicamente dopo le 10.30, non arriva più acqua nei bagni, creando un disagio non da poco per i bambini, oltre che una carenza a livello igienico sanitario. E non è da meno l’aria condizionata che, in realtà, non ha mai funzionato dal giorno dell’inaugurazione della nuova scuola.
Problemi anche per il cancello principale dell’edificio che ieri si è bloccato, costringendo a far uscire tutti i bambini da un cancelletto di servizio. Infine, la turnazione della mensa sta lasciando perplessi molti genitori, infatti sono numerosi gli studenti che potranno usufruire del servizio solo dopo le 14, con il rischio che qualche classe possa slittare addirittura alle 15.

Problematiche che stanno preoccupando e innervosendo molti genitori dei bambini, tanto da formare una delegazione con l’obiettivo di andare direttamente in comune a chiedere spiegazioni, visto che il nuovissimo edificio scolastico, costato più di 2.300.000€, è stato consegnato nelle mani di alunni e maestri con carenze evidenti e disservizi vari.