News in tempo reale

Adescava anziani alla stazione proponendo sesso, poi li derubava. Ragazza denunciata per la terza volta

Avezzano. Adescava anziani alla stazione di Avezzano proponendo loro prestazioni sessuali a basso costo, poi però li derubava e fuggiva. E’ stata però scoperta dalla polizia e denunciata. Si tratta di una 24enne di etnia rom, C.I.B., proveniente da Roma. E’ stata denunciata dagli agenti della Polfer di Avezzano ed è accusata di aver  violato le restrizioni imposte dal foglio di via obbligatorio disposto dalla Questura dell’Aquila.

Secondo le indagini degli agenti della polizia ferroviaria, guidata dal responsabile Claudio Gallese e dall’ispettore Angelo Almonte, la ragazza arrivava ad Avezzano insieme ad altre colleghe tutte di un campo rom che si trova alla periferia di Roma. Adescava così gli anziani  davanti alla stazione di Avezzano ed era stata segnalata più volte per furti e prostituzione. La finalità era il furto con destrezza. Sono accusate di rapina estorsione e fogli di via per mezza Italia. Un fenomeno che negli ultimi tempi la polfer di Avezzano sta cercando di arginare. La 24enne era stata due  volte denunciata e più volte accusata di prostituzione e altri reati. Per lei questa denuncia si aggiunge a quelle precedenti.