The news is by your side.

Addio al professor Gianluca Tarquinio, lutto nella Marsica per la scomparsa del musicologo

Avezzano. La Marsica è sconvolta per l’improvvisa scomparsa del professor Gianluca Tarquinio, musicologo, discologo e insegnante. Nato nel 1957, aquilano di origine, viveva da anni ad Avezzano, dove era amato e stimato da tutti. Da qualche settimana era ricoverato in clinica per degli accertamenti; le sue condizioni erano stabili da giorni, ma poi sono precipitate improvvisamente. Distrutte dal dolore la moglie Nunzia e la figlia Sveva, che non lo hanno mai lasciato solo.

Il professor Tarquinio insegnava musica presso la scuola media Vivenza di Avezzano. Nella sua attività professionale, ha collaborato con l’Istituto di Ricerca per il Teatro Musicale di Roma (I.R.TE.M.), con l’Istituto Nazionale Tostiano di Ortona, con i centri di formazione professionale della Regione Emilia Romagna e con la cattedra di Musica Antica del Conservatorio di Musica di Pescara. Ha collaborato alla cattedra di “Discografia e videografia musicale” tenuta da Carlo Marinelli, presso il DAMS di Bologna. Ha promosso molti progetti per la tutela e la valorizzazione delle musiche di un tempo, anche in collaborazione con la banda di Tagliacozzo. Faceva parte dei consigli direttivi dell’Istituto Abruzzese di Studi Musicali, della Pro Loco di Avezzano e di quello dell’Archeoclub d’Italia sezione Marsica ed era socio della Deputazione Abruzzese di Storia Patria.

Potrebbe piacerti anche

INFORMATIVA: Questo sito si avvale di cookie per finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca il link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su un articolo acconsenti all’uso dei cookie http://www.marsicalive.it/?page_id=66

Questo sito o strumenti terzi si avvalgono di cookie per finalità illustrate nella cookie policy ( http://www.marsicalive.it/?page_id=66 ). Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

Accetto