News in tempo reale

Ad Avezzano la prevenzione è al primo posto, piazza Risorgimento si veste di rosa a tutela della salute delle donne

Avezzano. Avezzano. “Non sai mai quanto sei forte fino a quando essere forte è la sola scelta che hai”. E’ stato questo lo slogan che ha guidato la manifestazione “L’incredibile valore delle donne”, tenutasi ieri mattina, in piazza Risorgimento. L’evento, incentrato in particolar modo sull’importanza della salute e della prevenzione nelle fasi che caratterizzano la vita delle donne, è stato organizzato dall’associazione di promozione sociale “I Girasoli”, presieduta da Benedetta Cerasani, dal centro estetico “Dietro Le Quinte” di Arianna Pulsoni e da “Eventien”, ideatore e realizzatore di eventi privati ed eventi aziendali di Valeria Neri. A partecipare al progetto: il centro d’ascolto “L’Arca”, con il suo gruppo di ballo “Smile”, il gruppo “Balla Country” di Alessandra Esposito, numerosi volontari che si sono dedicati alla vendita delle azalee, il cui ricavato sarà destinato all’associazione Italiana per la ricerca sul cancro “AIRC” e ancora, il parrucchiere “Filiberto”, l’azienda “Stanhome” e l’animazione turistica “Metamorfosi”. Il circolo di scherma “I Marsi” e la scuola di arti marziali “Il Tempio”, hanno messo in scena, inoltre, rispettivamente, delle esibizioni di combattimento tipiche della disciplina e delle rappresentazioni dimostrative dei metodi di autodifesa femminile.

 

A dare inizio alla manifestazione non poteva mancare un piccolo spazio dedicato a Pietro Lisciani, l’atleta di soli 12 anni che si è spento in seguito a una grave malattia. Il minuto di raccoglimento e il momento di preghiera rivolti al piccolo, con la presenza anche del padre e del fratello, hanno fortemente commosso la folla, la quale, assieme al gruppo sportivo dei Runners di Avezzano, ha dato il via ad una passeggiata simbolica attorno al perimetro di piazza Risorgimento. Commozione, istruzione e divertimento sono dunque andati a braccetto, dando vita a un evento finalizzato ad aiutare coloro che si trovano in difficoltà e che combattono giorno dopo giorno contro il cancro. E’ stata effettuata nel corso della mattinata, inoltre, la vendita di alcune sacche contenenti numerosi buoni sconto e prodotti forniti da “Sabatini Beverage and Food”, azienda agricola “Aureli”, scuola di arti marziali “Il Tempio”, parrucchiere “Filiberto”, centro estetico “Dietro Le Quinte”, “La Fraiola”, “Euro Cash” Di Cintio e il “3 Store” di Avezzano. Il ricavato ottenuto verrà poi destinato all’acquisto di materiale utile per il reparto di oncologia dell’ospedale di Avezzano, come ha dichiarato Benedetta Cerasani, presidente dell’associazione ‘I Girasoli’: “Quest’anno l’obiettivo principale dell’associazione è quello di acquistare parrucche, coperte ignifughe colorate e televisori, al fine di rendere più agevoli le ore di chemioterapia all’interno del reparto di oncologia di Avezzano. Il progetto che stiamo portando avanti vuole rompere lo stereotipo che si è creato attorno alla malattia, vuole rompere l’isolamento, educare alla salute e alla prevenzione. Le donne marsicane, purtroppo, non sono ancora ben preparate a tutto questo. ‘I Girasoli’, inoltre, come unica associazione abruzzese appartenente al movimento nazionale per la salute delle donne ‘Europa Donna’ e come unica associazione abruzzese vincitrice nel bando Komen Italia, ha deciso di appellarsi al Consiglio Regionale per richiedere l’istituzione del ticket sanitario per le donne mutate ai geni BRCA 1 e BRCA 2, responsabili dei tumori al seno e all’ovaio. E’ una grande battaglia ma noi ce la faremo. Siamo un pulcino molto piccolo ma che in realtà fa un grande caos”.

Erano operativi sul posto per consulenze d’immagine dedicate al miglioramento del proprio aspetto, soprattutto in situazioni di maggiore difficoltà, il team del parrucchiere ‘Filiberto’ e la titolare del centro estetico ‘Dietro Le Quinte. “Il mio compito”, ha affermato Arianna Pulsoni, “è quello di far sentire una donna tale anche nel momento in cui si attraversa la fase della malattia. Esistono, infatti, linee cosmetiche appositamente studiate da medici, in collaborazione con oncologi, che permettono di continuare a prendersi cura del proprio corpo senza correre alcun tipo di rischio. Mi occupo di trattamenti di bellezza adeguati a questi tipi di situazioni e fornisco gli opportuni prodotti. Ciò che è importante è che la donna si senta bella sempre”. Filiberto Figliolini ha sottolineato: “La più grande preoccupazione di una donna affetta da cancro è quella che prevede la fase della perdita dei capelli. Noi ci occupiamo di fornire un supporto sia dal punto di vista psicologico che dal punto di vista estetico. Siamo sempre pronti a consigliare quelli che sono i migliori metodi per affrontare la perdita e la successiva ricrescita dei capelli. Vogliamo sconfiggere la speculazione economica che si è creata intorno alla vendita di parrucche e di prodotti per i trattamenti. Insieme ai miei colleghi, inoltre, abbiamo raccolto dei soldi da consegnare all’Associazione ‘I Girasoli’ in quanto crediamo sia importante aiutare chi lavora e chi tende la mano nei confronti di tutti coloro che ne hanno realmente bisogno”.

Elisa Alesi, presidente del centro di ascolto ‘L’Arca’, ha, infine, precisato: “Il centro accoglie persone che presentano un malessere interiore e psichico, che può sfociare successivamente in situazioni di disagio. Ci muoviamo, inoltre, come centro di aggregazione attraverso un gruppo sportivo-ricreativo dal nome ‘Smile’, con il quale, coinvolgiamo le donne che si sentono sole e che hanno bisogno di stare in compagnia”. La manifestazione, patrocinata dalla Proloco di Avezzano, dall’Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna “ONDA”, dalla Federazione Italiana Sommelier Albergatori e Ristoratori “FISAR”, dall’Associazione sportiva “Pinguino Nuoto”, dalla Federazione Italiana Amici della Bicicletta Onlus e dalla Commissione Pari Opportunità della città di Avezzano, si è conclusa con un convegno mirato alla discussione sulla salvaguardia della salute e sulla prevenzione medica, al quale hanno partecipato Marielisa Serone, presidente della Commissione Pari Opportunità di Avezzano, Amelia Paoloni, assistente sociale Asl Avezzano-Sulmona, Valeria Colaprete, farmacista e Pasquina Fracassi, sommelier Fisar L’Aquila. Ad intervenire sono stati anche gli assessori Fabiana Marianella, Fabrizio Amatilli e la senatrice Stefania Pezzopane. Era presente, inoltre, un’ambulanza all’interno della quale si sono effettuate delle visite di valutazione e di controllo del pavimento pelvico, a conferma, appunto, che la prevenzione viene prima di tutto. Giorgia D’Ascanio