News in tempo reale

Abbandona l’immondizia in campagna, ma viene rintracciato e multato grazie alle bollette

Magliano de’ Marsi. Smaltisce i rifiuti buttandoli in mezzo alla natura ma viene rintracciato e multato grazie a bollette e documenti. Dovrà pagare una sanzione di 500 euro il residente che nei giorni si è disfatto di rifiuti di ogni genere lasciandoli in una strada di campagna nel territorio comunale di Magliano de’ Marsi. L’uomo pensava di essersene liberato e invece grazie ad alcune bollette contenute all’interno dei sacchi è stato identificato e sanzionato.

Durante delle attività di ricognizione del territorio volte a contrastare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti la polizia locale e gli addetti della Fratelli Morgante, che gestiscono il servizio di igiene urbana in paese, hanno trovato il mucchio di sacchi neri. Aprendoli per verificarne il contenuto si sono accorti che si trattava di immondizia indifferenziata dove però c’erano delle tracce molto utili. Grazie poi a delle indagini portate avanti dalla polizia locale si è riusciti a risalire all’autore.

“Avevamo promesso in campagna elettorale di incentivare l’attività di contrasto e repressione verso l’abbandono di rifiuti nel nostro territorio comunale”, hanno spiegato il primo cittadino, Pasqualino Di Cristofano e il vice sindaco con delega all’ambiente, Domenico Cucchiarelli, “l’attività congiunta tra la nostra polizia municipale e gli addetti di Fratelli Morgante ci ha permesso di risalire al responsabile dell’incivile abbandono ed elevare nei suoi confronti una sanzione di 500euro”.

Il sindaco e il vice sindaco hanno ribadito che l’intenzione dell’amministrazione è quella che “Magliano sia un comune più pulito e accogliente, per questo adotteremo sempre più iniziative efficaci finalizzate a punire i fautori di gesti delinquenziali che deturpano l’ambiente in cui i nostri figli dovrebbero crescere. Nonostante negli ultimi mesi ci siano stati furti di fototrappole le stiamo riacquistando perché riteniamo che siano un utile strumento di prevenzione per l’abbandono illegale dei rifiuti”.