News in tempo reale

A Roma una biblioteca intitolata al marsicano Dario Di Marzio, ‘lo storico di Pagliara’

Castellafiume. E’ stata inaugurata ieri a Roma, nel quartiere Magliana, la biblioteca intitolata al marsicano Dario Di Marzio, nativo di Pagliara. La biblioteca è gestita dall’associazione ‘La lampada dei desideri’ e contiene oltre 5000 volumi tra letteratura italiana e straniera, narrativa, gialli e libri per ragazzi. La struttura si trova in Piazza Certaldo 77 ed è gestita da persone con disabilità. Qui ragazzi speciali si incontrano ogni giorno per offrire esperienze di vita a chi abbia la voglia e la sensibilità di comprendere.
Dario Di Marzio nasce a Pagliara dei Marsi, frazione di Castellafiume, nel 1918. Nel 1947, nel pieno dopoguerra, si trasferisce a Roma con la moglie Maria per lavorare nel bar del fratello Carlo, il famoso Caffè Di Marzio di Santa Maria in Trastevere. E’ qui, che animato da una grande passione per la letteratura e la scrittura, comincia a lavorare come bibliotecario nella biblioteca Casanatense nei pressi del Pantheon. La possibilità di accedere alle fonti e l’amore per la sua terra natia lo hanno portato ad approfondire la storia e le tradizioni della Marsica e di Pagliara, in particolare, riportante in due pubblicazioni. Negli anni Dario ha sempre mantenuto vivo e forte il legame con la Marsica e le persone a lui care, tornando in Abruzzo non appena possibile. Animato da un profondo amore per la cultura e gli scritti credeva nell’importanza della diffusione del sapere esortando allo studio e all’approfondimento. In virtù delle sue pubblicazioni amava definirsi ‘lo storico di Pagliara’. Dario Di Marzio si spegne a Roma nel 2008. All’inaugurazione della biblioteca a lui intitolata erano presenti tra gli altri la figlia Aurora ed i nipoti Martina e Gabriele. (fdm)