News in tempo reale

A Magliano arrivano gli Eco punti sulla differenziata per pagare meno Tares

Magliano. Tanto maggiore sarà la raccolta differenziata meno imposte verranno pagate. Questo il principio passato ieri in consiglio comunale a Magliano de’ Marsi. Nel comune Marsicano, che ha raggiunto negli ultimi mesi l’obiettivo di raccolta differenziata pari al 73 per cento, grazie al sistema di monitoraggio telematico dei contenitori delle diverse tipologie di rifiuto, si potrà risparmiare sulla tariffa 2014 sino al 30 per cento. Il sistema prevede l’accumulo di “Eco Punti” in relazione a cosa si differenzia e quanto si differenzia: il conferimento di un mastello di rifiuto secco indifferenziato da diritto all’accumulo di 2 punti, di umido 4 punti, di carta, di vetro e lattine 6 punti, di plastica 8 punti. A seconda dei punti accumulati si potrà risparmiare, se si effettua anche il compostaggio domestico, sino al 30 per cento della nuova tariffa sui rifiuti (TARES). “Siamo tra i più virtuosi comuni dell’Abruzzo in termini di percentuale di raccolta differenziata – ha affermato l’Assessore all’Ambiente e alle Finanze, Antonio Morgante – ed ora introduciamo per primi nella Marsica un sistema che lega il quantitativo e la qualità dei rifiuti conferiti da ogni singolo utente all’importo della tariffa. Come amministrazione scommettiamo su un sistema più equo, in grado di ridurre gli aumenti della tariffa imposti dal governo nazionale e sicuramente utile all’ambiente e a spingere i cittadini raccolta differenziata rifiutia comportamenti sempre più virtuosi. A conti fatti la tariffa del 2014, nonostante dovrà subire un incremento medio per utente pari a circa il quaranta per cento dovuto alla nuova modalità di calcolo voluta da Roma, potrà essere più bassa di quella della vecchia TARSU se i cittadini maglianesi riusciranno ad effettuare la raccolta differenziata nel modo più corretto possibile. Non ci sarà nessun adempimento ulteriore da fare. Basterà effettuare la raccolta in modo corretto e il sistema automatizzato di raccolta, tramite la lettura automatica dei microchip inseriti nei mastelli già in dotazione agli utenti, consentirà l’accumulo degli “Eco Punti” secondo le informazioni che diffonderemo in modo capillare con campagne informative e con il nuovo ‘eco calendario 2014’ “. Durante il Consiglio comunale è stato altresì approvato un emendamento che consente il pagamento dell’ultima rata della tariffa 2013 in due soluzioni, una entro il 31 dicembre 2013 e l’altra entro il 28 febbraio 2014. Il sindaco Gianfranco Iacoboni si è detto entusiasta del lavoro effettuato ed ha sottolineato che “La mia amministrazione ha ereditato una percentuale di raccolta differenziata del 3/4 per cento. Dopo qualche mese abbiamo superato il 10 per cento con le isole ecologiche ed ora siamo arrivati all’invidiabile primato di quasi due terzi di differenziazione dei rifiuti prodotti. Questo splendido risultato è stato possibile soprattutto grazie alla sensibilità dei miei concittadini maglianesi, oltre che al buon lavoro di programmazione e di attenzione alla problematica. Tutto ciò deve consentirci di premiare gli utenti con un meccanismo di abbattimento sulla tariffa che finalmente abbiamo approvato in Consiglio e che attueremo a partire dal primo gennaio 2014”.