News in tempo reale

A Cerchio autobus affollati e disagi per studenti, il sindaco scrive alla Tua: situazione intollerabile

"Si adottino provvedimenti necessario per le norme anti-covid"

Cerchio. Autobus affollati e assembramenti nella fascia d’orario d’uscita da scuola. Disagi causati dall’affollamento degli autobus del servizio pubblico, in particolare negli orari coincidenti con l’entrata ed uscita dalle scuole, fascia più sensibile a causa della massiccia presenza dei ragazzi che devono raggiungere i plessi scolastici di altre città. Una situazione che ha indotto il sindaco di Cerchio, Gianfranco Tedeschi, a scrivere ai vertici della società Tua, per affrontare la situazione e risolvere la problematica in breve tempo.

“Dopo aver ricevuto numerose segnalazioni ed aver verificato di persona lo stato del trasporto degli studenti nell’orario d’ingresso e di uscita dalle scuole”, ha sottolineato il primo cittadino di Cerchio, “ed anche alla luce delle puntuali disposizioni contenute nelle ordinanze del Ministero della Salute e del presidente della Regione Abruzzo, non è possibile non segnalare la grave ed assurda situazione che viviamo da giorni”.

“C’è bisogno di provvedimenti urgenti”, ha precisato Tedeschi nella lettera, “che garantiscano il trasporto agli studenti del territorio e contestualmente il rispetto delle regole imposte per il Covid. È questo un periodo delicato dove tutte le istituzioni pubbliche devono collaborare e mettere in campo ogni utile iniziativa diretta alla tutela della salute pubblica. Comprendiamo le difficoltà in cui si trova l’azienda pubblica dei trasporti Tua spa”, ha concluso il primo cittadino marsicano, “ma è necessario che si adottino con immediatezza tutti i provvedimenti necessari per garantire tutti gli utenti che utilizzano il trasporto pubblico”.