The news is by your side.

Imprenditoria, la classifica delle aziende in base a fatturato e utile: ecco le realtà più virtuose

9.883

Nel consueto report  annuale di AbruzzoLive riguardante i bilanci delle aziende che  operano sul territorio abruzzese emerge che, nonostante la crisi provocata dall’emergenza sanitaria mondiale, le aziende della provincia dell’Aquila, chi più, chi meno, sono riuscite a tenere bene all’impatto, sia in termini di fatturato che di utile. Diverse le realtà virtuose, solide e in grado di garantire una produzione costante. Avezzano è la città capofila del territorio provinciale con sette delle dieci aziende più virtuose.

IL PODIO
Sul podio salgono due multinazionali come la Siapra Spa, l’ex Fiamm, che produce batterie per veicoli, e la LFoundry,  che produce componenti elettronici, seguite da un’azienda tutta abruzzese, la Sterpetti Augusto e C. Srl, concessionaria automobilistica, guidata da Leonardo Sterpetti, che detiene i principali marchi auto sul territorio. Una situazione che rispecchia in sostanza quella dello scorso anno.

LE AZIENDE
Si fermano ai piedi del podio la Geavis Srl, azienda di prodotti petroliferi della famiglia Merolli e Aquila Distribuzione Srl, l’azienda aquilana che si occupa di Ipermercati e Grandi Magazzini. Anche quest’anno compare all’interno della prestigiosa classifica la Tekneko sistemi ecologici Srl di Umberto Di Carlo che si occupa di servizi di igiene urbana in diversi comuni dell’Abruzzo, del Lazio e della Puglia e che vede di anno in anno crescere il suo raggio d’azione e il suo fatturato. Dal piccolo Comune di Massa d’Albe, di poco fuori classifica, compare anche la Celi Calcestruzzi Spa, dei fratelli Franco e Sergio Celi, con un fatturato di 26milioni di euro. Seguono dalla Valle Peligna la Pingue supermercati, storica famiglia con un secolo di attività nel settore agroalimentare, e  l’Opoa Marsica, società cooperativa agricola,  tra le aziende del settore più solide in zona e infine la new entry,  Cartularia srl, nel ramo della fabbricazione di prodotti cartotecnici con sede a Balsorano e infine Luxe coat srl, dell’Aquila, che produce  alluminio e semilavorati, con un fatturato di 29,63 milioni. Fuori dalla top ten, ma comunque tra le posizioni che contano, c’è anche l’altra marsicana Elle Emme petroli, commercio all’ingrosso di prodotti petroliferi di Oricola, con un fatturato di  28 milioni di euro.

UTILE
Per quanto riguarda l’utile,  sono 4 le aziende sopra i due milioni di euro di fatturato. LFoundry raggiunge un utile di  13,70 milioni di euro, dopo due anni in perdita con -19.80 milioni nel 2018 e -8.68 milioni nel 2019. Il fatturato della multinazionale Siapra registra un  utile di 4,30 milioni di euro, seguita dalla Sterpetti con 2,20 milioni di euro. Azienda che, nonostante la crisi causata dall’emergenza sanitaria nel settore automobilistico, uno dei più colpiti dalla crisi, ha tenuto bene rispetto al precedente utile che era stato di 2,73 milioni e rispetto al precedente fatturato. Tra le altre aziende spicca l’utile della Cartularia, pari a 3,05 milioni di euro. Seguono la Pingue supermercati  con 622mila euro di utile nel 2020, la Geavis 240mila euro, Tekneko con 180mila,  Aquila Distribuzione con 172mila, Area con 27mila e Opoa con un pareggi di bilancio.

 

TOP 10

 

  1. Siapra Spa: (Avezzano) Società Italiana Accumulatori di Produzione e Ricerca, svolge attività dedica alla fabbricazione di batterie di pile ed accumulatori elettrici. Il fatturato nel 2019 è stato di 134,8 milioni di euro per un utile di 2,14 milioni di euro, mentre nel 2020 il fatturato è salito a 176,7 milioni utile raddoppiato di 4,30 milioni di euro.

 

  1. LFoundry: (Avezzano) Attività inerente alla fabbricazione di componenti elettronici. Ha chiuso il 2019 con un fatturato di 176,78 milioni di euro per un utile in passivo di -8,68 milioni di euro. Nel 2020 il fatturato è stato di 169,3 e un utile di 13,70 milioni di euro.

 

  1. Sterpetti Augusto e C. Srl: (Avezzano) Svolge attività di commercio all’ingrosso e al dettaglio di autovetture e di autoveicoli leggeri. Il fatturato nel 2019 è stato di 78,56 milioni di euro, e l’utile di 2,73 milioni di euro che si era attestato come il primo posto in assoluto dell’intera provincia dell’Aquila. Nel 2020 l’azienda è riuscita a mantenere un fatturato di 64.3 milioni e un utile di 2,20 milioni, molto vicino al quello dell’anno precedente.

 

  1. Geavis Srl: (Celano) Dedita al commercio in tutta Italia di prodotti petroliferi. Nel 2019 ha fatturato 54,4 milioni di euro per un utile di 104,51 mila euro raddoppiato a 240mila euro nel 2020 e un fatturato di 53,9 milioni.

 

  1. Aquila Distribuzione Srl: (L’Aquila) Si tratta di un’azienda aquilana che si occupa di Ipermercati e Grandi Magazzini. Nel 2020 ha fatturato 43.6 milioni di euro, mentre l’anno precedente 49,6 milioni e un utile di 134mila euro a fronte degli attuali 172mila.

 

  1. Tekneko sistemi ecologici Srl: (Avezzano) si occupa della raccolta di rifiuti solidi non pericolosi. Nel 2020 ha fatturato 41.8 milioni di euro contro i 34,08 dell’anno precedente con un utile di 55,52mila euro, contro i 180mila del 2020.

 

  1. Pingue Supermercati: (Sulmona) Nel 2020 ha quadruplicato l’utile passando da 165,7 mila euro a 622mila nel 2020, mantenendo intatto il fatturato di 41 milioni, passato a 40 milioni.

 

  1. Opoa Marsia società cooperativa agricola: (Avezzano) Attività di supporto alla produzione agricola, nel 2019 ha fatturato 39,66 mln di euro e nel 2020 37,6 milioni, chiudendo entrambi gli anni a zero in termine di utile.

 

  1. Cartularia: (Balsorano) L’azienda marsicana per la fabbricazione di prodotti cartotecnici registra un fatturato di 29.8 milioni di fatturato e un utile pari a 3,05 milioni di euro. L’anno precedente era stato circa la metà.

 

  1. Luxe coat srl: (L’Aquila) Produce alluminio e semilavorati, con un fatturato di 29,63 milioni e un utile di 38mila euro. Il fatturato è in aumento rispetto al precedente (24,76 milioni) mente l’utile è in calo rispetto al precedente (61,4).