News in tempo reale

Scuole Capistrello, l’opposizione tuona: ancora nessuna conferma, le famiglie devono avere risposte concrete

Capistrello. Nessuna conferma sul futuro delle scuole a Capistrello, l’opposizione tuona: le famiglie devono avere risposte concrete. Dopo le polemiche dei giorni scorsi oggi i consiglieri di minoranza dovrebbero visionare le altre carte per avere il quadro della situazione. Gli interventi sulle due scuole dovrebbero partire a breve e per questo le famiglie hanno espresso al sindaco Francesco Ciciotti le loro perplessità a causa della coincidenza con l’inizio delle lezioni. “A pochissimi giorni dalla riapertura delle scuole ancora non c’è una decisione ufficiale da parte del Comune”, ha precisato Francesco Piacente, capogruppo di minoranza, “non risultano pubblicati nè gli atti per il trasferimento ad Avezzano dei ragazzi della scuola media Sabin, nè per l’avvio dei lavori alla scuola primaria Santa Barbara. Ci avviamo verso l’11 settembre senza avere nessuna comunicazione ufficiale. Abbiamo chiesto un consiglio comunale straordinario per affrontare il problema ma ancora non abbiamo avuto alcuna risposta”. I lavori riguarderanno l’adeguamento sismico dell’Istituto Sabin e della palestra. Sono stati stanziati 406mila euro per gli interventi della palestra che verranno realizzati dalla ditta Artedile dell’Aquila, e 789mila euro per l’adeguamento sismico delle aule realizzato dalla ditta Feliziani di Teramo.