Sterpetti Concessionarie: Alfa Romeo
filo

Caos trasporti, i pendolari scrivono all’assessore Morra: siamo stanchi dei continui disagi

Avezzano. La stagione rosea dei trasporti marsicani non è mai arrivata. La gioia dei pendolari esultanti dopo aver visionato il nuovo orario, che prometteva tempi di percorrenza fortemente ridotti, alla fine si è trasformata in ira quando si sono resi conto che in realtà nulla era cambiato. I disagi non si fermano e ora i marsicani che ogni mattina viaggiano da casa verso il lavoro nella capitale vogliono delle risposte concrete. “Questa nostra Linea e questi nostri treni sembrano essere colpiti da una maledizione a cui sembra nessuna buona forza può far fronte”, hanno scritto dei pendolari capitanati da Vincenzo Giovagnorio, consigliere comunale di Tagliacozzo, all’assessore Morra, “il 26 luglio un incendio tra le stazioni di Marcellina e Tivoli ha prodotto una serie di ritardi dai 70 ai 90 minuti a tutti quei treni che hanno transitato in uscita o in arrivo verso Roma dalle ore 14 in poi. Da più parti mi giunge segnalazione che il R 2371 (l’unico per capirci che arriva alla stazione Termini) è allestito in questi ultimi giorni con quel maledetto materiale “raso-terra” (o come diavolo si chiama) che è quanto di più scomodo e sporco possa esistere. A ciò si aggiunga che sempre in queste ultime mattine, il detto regionale sta subendo di nuovi gravi ritardi (20-30 minuti) e in particolare stamattina (27/7) è stato trasformato in “locale” fermando in tutte le stazioni da Tivoli in poi e giungendo a destinazione con 40 minuti di ritardo. L’incredibile susseguirsi e moltiplicarsi di ritardi e disagi di ogni genere ha praticamente vanificato fino ad oggi ogni buono sforzo, sopratutto riguardo al nuovo orario che tanta speranza aveva suscitato”. I pendolari, stanchi ormai di questi continui disagi, rivolgono un ultimo disperato appello all’assessore Giandonato Morra. “Urge veramente un forte richiamo alle società che nei diversi comparti gestiscono il servizio. Tra l’altro gira voce che la dottoressa Lollobrigida abbia viaggiato sui nostri treni per prendere coscienza direttamente della gravità della situazione. Non sarebbe male un simile intervento anche da parte dell’Assessorato della nostra Regione. Infine ciò che ci preme è che si possa tornare a discutere anche di una riattestazione di quattro treni a Termini: in arrivo: R 2371 che già vi arriva alle 8.44, R 3233 che ora arriva a Tiburtina alle 9.59; e in partenza: R. 3242 R 3248″.


Scritto da il 30 luglio 2012. Registrato sotto LIVE. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Lascia un Commento

Galleria fotografica