Un avezzanese tra gli arrestati nell’operazione anticorruzione per il nuovo stadio della Roma

Avezzano. C’è anche un avezzanese tra gli arrestati nell’operazione anticorruzione per la realizzazione del nuovo stadio della Roma a Tor di Valle. Si tratta di Nabor Zaffiri, classe 1977, collaboratore di Parnasi nel ruolo di avvocato aziendale dell’omonimo gruppo imprenditoriale. Per i nove arrestati, di cui 6 in carcere e 3 ai domiciliari,  l’accusa è di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di condotte corruttive e di una serie indeterminata di delitti contro la pubblica amministrazione.

Gli arrestati: Insieme all’avvocato avezzanese sono finiti in carcere l’imprenditore Luca Parnasi, e i suoi collaboratori più fidati: Luca Caporilli, Simone Contasta di Chieti, Gianluca Talone (commercialista) e Giulio Mangosi. Ai domiciliari sono finiti: Adriano Palozzi, Michele Civita e Luca Lanzalone. Tra i 27 indagati ci sono i capigruppo in Campidoglio Paolo Ferrara (M5S) e Davide Bordoni (Fi). (f.d.m.)