Ladro di auto scatenato, dieci colpi in poche settimane. Sotto accusa 20enne marocchino

Avezzano. Raffica di furti di auto messi a segno in poche settimane. Per tale motivo un giovane straniero è stato rinviato a giudizio con l’accusa di furto aggravato. Si tratta di  Sofiane El Hou, 20 anni, di nazionalità marocchina, che secondo l’accusa della procura della Repubblica di Avezzano, che indaga sugli episodi,    il giovane per un breve periodo compreso tra agosto e settembre dello scorso anno avrebbe rubato numerosi mezzi in città. Tra le persone finite nel mirino del ladro seriale un celanese, un lucchese, un romano, un maglianese, diversi avezzanesi e addirittura un indiano. Il giovane era riuscito a rubare una Panda, una Golf, un furgoncino e altri mezzi, oltre a oggetti trovati su un balcone di un’abitazione.

E’ accusato anche di aver violato un provvedimento di arresti domiciliari uscendo di casa durante la detenzione e di essere stato trovato in possesso di sostanze stupefacenti. Nella maggior parte dei casi, i furti erano stati portati a termine nei confronti di proprietari che avevano lasciato le chiavi inserite nel cruscotto  e che magari si erano allontanati solo di pochi metri per entrare in un negozio oppure per fare degli acquisti o per recarsi all’interno di un ufficio. Il giovane, difeso dagli avvocati Luca e Pasquale Motta, è stato rinviato a giudizio e dovrà presentarsi davanti al giudice il 2 ottobre prossimo.