Calano le commesse a LFoundry – Smic, appello dell’azienda ai dipendenti: mettetevi in ferie

Avezzano. Meno domanda dal cliente più importante dello stabilimento, LFoundry – Smic chiede ai dipendenti: mettetevi in ferie. La On-Semi ha annunciato all’azienda che per le prossime settimane avrà bisogno di meno prodotti. Di conseguenza LFoundry – Smic si è vista costretta a riorganizzare il lavoro rivolgendo un invito corale ai 1.500 dipendenti del sito a utilizzare tutte le ferie a disposizione per fare in modo che nel sito industriale rimangano solo quei pochi operai necessari per soddisfare l’esigua richiesta del cliente.

 

“Ieri mattina la delegazione sindacale è stata chiamata d’urgenza dalla direzione aziendale per comunicazioni”, hanno commentato le rsu di stabilimento, “nel corso dell’incontro la direzione ha comunicato che, a causa di un calo di richiesta da parte del principale cliente On-Semi, nelle prossime tre settimane ci sarà un rallentamento della produzione per effetto del quale verrà chiesto a tutta la popolazione di concentrare\massimizzare l’utilizzo di ferie come segue: turnisti 50per cento, giornalieri 100 per cento. La produzione dovrebbe risalire, anche se non ai livelli ottimali, a partire dalla quarta settimana. Data la natura non stagionale del calo produttivo la delegazione sindacale ritiene necessario tornare al più presto al Mise per la verifica dell’intera situazione”.

 

Preoccupato anche il segretario della Fim-Cisl Antonello Tangredi per il quale “la situazione non è chiara e il fatto che l’azienda continui a non presentarsi al ministero è la constatazione che qualcosa non va. Abbiamo chiesto nuovamente un incontro al Mise perchè vogliamo sapere che cosa intendano fare visto che se la produzione calerà in tre settimane, la quarta si non tornerà comunque ai livelli normali. Siamo molto preoccupati per come si sta evolvendo questa situazione”.