Trovato a scommettere in una sala da gioco mentre sarebbe dovuto già essere fuori dall’Italia, romeno denunciato

Avezzano. Due persone scoperte a violare l’ordine del tribunale, in un caso poiché fuori casa nell’orario del controllo e in un altro caso perché vicino a una sala da gioco  mentre doveva essere già espulso dall’Italia. In particolare, è stato denunciato un 27enne sottoposto alla misura della sorveglianza speciale emessa dal Tribunale dell’Aquila con prescrizioni, poiché il giovane non è stato trovato in casa all’atto del controllo.

Nel secondo caso, un cittadino di nazionalità rumena di 40 anni è stato denunciato per “inosservanza dei provvedimenti dell’autorità giudiziaria”, in quanto, controllato nei pressi della Sala da gioco, da accertamenti è risultato non aver ottemperato al provvedimento emesso dal Prefetto dell’Aquila di allontanamento dal territorio dello Stato italiano. Di entrambi non sono state fornite le generalità da parte dei carabinieri della compagnia di Tagliacozzo.