La patata del Fucino si sposa con il Montepulciano d’Abruzzo e conquista tutti al Vinitaly

Avezzano. La patata del Fucino conquista il Vinitaly. Il ristorante del padiglione Abruzzo alla fiera del vino più famosa d’Italia si regge su un solo binomio: patata del Fucino IGP e Montepulciano d’Abruzzo. Un accostamento tra eccellenze del territorio, combinato ad arte dalla brigata di cucina di Spazio Niko Romito Formazione con due piatti: gnocchi di Patate del Fucino Igp, pomodoro arrosto e ricotta scorza nera, vitello, Montepulciano D’Abruzzo e Patata del Fucino IGP.

“La nuova storia della Patata del Fucino – dichiara Sante del Corvo Direttore dell’AMPP – ha inizio con il recente riconoscimento IGP (Indicazione Geografica Protetta) che attribuisce al nostro tubero caratteristiche organolettiche ineguagliabili per “sapidità” e lunga “serbevolezza” date dalle proprietà del terreno e dal clima”.