Rapina a mano armata alla tabaccheria di Magliano, sotto accusa zio e nipote di Avezzano

Avezzano. Sono accusati della rapina a una tabaccheria di Magliano e per loro è scattato il rinvio a giudizio. Devono rispondere di  rapina a mano armata avvenuta lo scorso a novembre del 2016. Davanti al giudice dovranno presentarsi l’11 luglio 2019  Angelo e Fabrizio Ferreri, rispettivamente zio e nipote, di 65 e 44 anni.
All’epoca dei fatti fu individuato solo un uomo di origine russa che fu preso dopo un rocambolesco inseguimento da Magliano fino a Borgo Angizia, ad Avezzano, nel quartiere di Pucetta. Lo straniero ha patteggiato una pena mentre le indagini sono andate avanti nei confronti dei due avezzanesi.

Le indagini della polizia furono facilitate dal fatto che l’auto ritrovata ad Avezzano era intestata proprio ad Angelo Ferreri. Ora per i due avezzanesi, difesi dagli avvocati Antonio Milo e Antonio Pascale, è scattato il rinvio a giudizio.