La Provincia investe un milione di euro per la messa in sicurezza delle strade della Valle Roveto

Civitella Roveto. Il Presidente della provincia dell’Aquila Angelo Caruso, il consigliere delegato alla viabilità Gianluca Alfonsi e i tecnici del settore viabilità della provincia, hanno incontrato il sindaco di Civitella Roveto Sandro De Filippis e i consiglieri del comune,  per esaminare la situazione delle strade ricadenti nel territorio della municipalità e della valle. Il presidente si è recato personalmente sui luoghi interessati, in particolare sulla SR 82 “della valle del Liri”, dove sono stati previsti interventi urgenti di consolidamento del versante frana al km. 20+700, attraverso il completamento gabbionale al piede del versante, il rifacimento della pavimentazione  e la sistemazione delle protezioni guard-rail per un importo di € 106.000, sulla SP 87 “di Meta”  con lavori urgenti di messa in sicurezza e ricostruzione del corpo stradale franato e delle pertinenze tra il km. 2+00 ed il km. 3+760 per un importo di € 150.000. Inoltre, nella programmazione 2018-2020 saranno previsti ulteriori interventi sulla SP 87 “di Meta” con lavori di adeguamento e miglioramento funzionale della carreggiata e sistemazione delle opere idrauliche per lo smaltimento delle acque superficiali tra il km. 1+00 e il km. 5+200 (primo stralcio) per un importo di € 350.000.

 

Dal programma del Masterplan per l’Abruzzo, in via di elaborazione dalla provincia,  previste azioni anche per la SP 101 “di Ridotti”, la SP 67 “ di San Vincenzo Valle Roveto”, la S.P. 65 “di Civita D’Antino”, la SP 87 “di meta”, la S.P. 90 “di Morrea” per un importo di € 517.250 che riguarderanno lavori urgenti di manutenzione straordinaria e adeguamento del corpo stradale ai fini della sicurezza. L’amministrazione del Comune di Civitella Roveto ha espresso soddisfazione per la disponibilità e l’impegno di tutta l’amministrazione provinciale alla responsabilità condivisa delle problematiche del territorio  per trovare, insieme, rapide soluzioni per il bene comune. 

Ogni emergenza e necessità, dichiara il consigliere delegato Gianluca Alfonsi,  accoglie l’attenzione del Presidente e dei consiglieri delegati che per primi accorrono alle richieste e appelli delle comunità cercando, nei limiti e nelle competenze preposte, i migliori intenti per le popolazioni interessate.