Protesta al casello autostradale contro il caro pedaggi, i sindaci invadono la Statale 17: “non ci arrenderemo”

Avezzano. La protesta dei sindaci non si ferma. I primi cittadini dei comuni   di Abruzzo e Lazio contro il caro pedaggi di A24 e A25 non si ferma e la mobilitazione questa mattina  ha visto la partecipazione di cittadini e sindaci.  I sindaci si sono dati appuntamento alle 9.30, nei pressi del casello dell’Aquila ovest. Anche in questo caso i sindaci si  sono ritrovati nello spazio compreso tra la via di collegamento tra la strada statale 17 e l’accesso autostradale per dire basta a questi aumenti che continuano a gravare sulle spalle dei pendolari e creano disagi ai territori.

E’ stata l’occasione anche per poter confrontarsi su azioni future che prenderanno vita nelle prossime settimane anche alla luce dell’incontro avuto con il ministro Delrio e i presidenti delle Regioni Abruzzo, Luciano D’Alfonso, e Lazio, Nicola Zingaretti. Era presente anche la senatrice del Pd Stefania Pezzopane. “Se pensano che  ci fermeremo si sbagliano”, hanno detto i sindaci durante i numerosi interventi con un megafono, “fino a quando l’obiettivo del congelamento degli aumenti non sarà ottenutoandremo avanti con mobilitazioni sempre più accese e affollate”.