Picchiava la mamma e i fratelli in casa, misura di sicurezza per una ragazza marsicana

Luco dei Marsi. Continue violenze, aggressioni e botte nei confronti della madre e dei fratelli in casa. Gli episodi di violenza andavano avanti da tempo tanto che il tribunale di Avezzano è stato costretto a emettere un provvedimento restrittivo nei suoi confronti. La misura di sicurezza a carico di una donna di Luco dei Marsi di 35 anni è stata eseguita dai carabinieri della compagnia di Avezzano, su ordine del giudice per le indagini preliminari, Francesca Proietti.

La giovane, difesa dall’avvocato Mario Del Pretaro, è indagata e dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia e di resistenza a pubblico ufficiale. In particolare avrebbe usato ripetuti maltrattamenti fisici e morali verso i familiari Una situazione insostenibile che li ha costretti a chiedere l’intervento delle forze dell’ordine. Durante l’intervento dei militari dell’Arma, la 35enne avrebbe minacciato i carabinieri arrivati sul posto per ostacolarne l’intervento. La donna, già interessata in passato da problemi psichiatrici legati all’uso di stupefacenti e ritenuta socialmente pericolosa dall’autorità giudiziaria, è stata ricoverata in una struttura idonea, in esecuzione del provvedimento del giudice di Avezzano.