Botte da orbi tra vicine di casa, tre donne accusate di rissa assolte dal tribunale di Avezzano

Celano. Sono state assolte dal Tribunale di Avezzano le tre donne accusate di aver partecipato ad una rissa, aggredendosi reciprocamente. Il fatto risale al giugno 2011 e si è verificato a Celano. Le tre donne S.D.R.(53), D.V.(75) e S.C. (52) erano vicine di casa. Una lite di vicinato ha prima innescato un violento litigio verbale, poi, quando erano intervenuti gli agenti della polizia municipale, sarebbe scoppiata una vera e propria rissa, a seguito della quale le tre donne avrebbero riportato lesioni, nonostante gli agenti presenti si siano adoperati prontamente per separare le contendenti.

Ieri il tribunale di Avezzano, rappresentato dal giudice Anna Carla Mastelli ha assolto le tre donne, accogliendo la tesi del collegio difensivo, costituito dagli Avvocati Mario Del Pretaro, Romolo Longo e Daniele Bombacino. La difesa ha dimostrato che i fatti contestati alle tre donne non costituiscono il reato di rissa in quanto la contesa non ha interessato le tre donne contemporaneamente, poiché l’azione violenta si è svolta in due momenti distinti.