Rock n’roll all night & party every day: la School Of Rock spegne dieci candeline

Avezzano. Un vero e proprio viaggio attraverso tre decenni di musica rock, quello andato in scena ieri tra le mura del castello Orsini di Avezzano. Nirvana, Eric Clapton. The Rolling Stones, The Beatles, Van Halen, Deep Purple, Kiss, sono solo alcuni degli artisti che la School Of Rock ha omaggiato con un saggio elettrizzante e altamente coinvolgente. In occasione del decimo anno dalla sua fondazione, infatti, la scuola di musica guidata dai chitarristi Dario Parente e Walter Cianciusi (e, da quest’anno, anche da Enrico Cianciusi per ciò che concerne lo studio della batteria) ha tirato su uno spettacolo davvero interessante, in cui gli allievi marsicani – di tutte le età – hanno avuto la possibilità di cimentarsi su un palcoscenico prestigioso. “Dieci anni di vita sono tanti – afferma Walter Cianciusi – e per celebrare questo traguardo abbiamo voluto percorrere un viaggio lungo le decadi più importanti della storia del rock. E’ andato tutto per il verso giusto ma, ora, finito il divertimento, si torna a sudare dietro uno spartito”.

Nata esattamente dieci anni fa, la School Of Rock ha formato decine di ragazzi e ragazze alle studio della chitarra classica e elettrica, inserendo, inoltre, anche l’approccio al basso e, come già sottolineato in precedenza, da quest’anno anche alla batteria. Competenza, certo, ma anche tanta passione e, soprattutto, coraggio. Proporre – prevalentemente – un genere musicale che alcuni hanno ancora il coraggio di definire di “nicchia”, a molti sembrò una scelta rischiosa (i pregiudizi nell’ambito musicale sono un retaggio fastidioso e terribilmente limitante) ma, oggi, dopo dieci anni e migliaia di ore spese in sala prove, Walter e Dario hanno vinto la loro scommessa, coronando il loro sogno e permettendo a decine di adolescenti di vivere il proprio. Complimenti e lunga vita alla School Of Rock! Federico Falcone