Nasce il comitato a difesa del fiume Liri dopo l’inquinamento dei giorni scorsi, attesa per le analisi sulle acque

Civitella Roveto. Tutti uniti per difendere il fiume Liri. Una mobilitazione social è partita dalla Valle Roveto per dire no all’inquinamento del corso d’acqua che attraversa la vallata e arriva fino al frusinate. Nei giorni scorsi, infatti, una schiuma bianca ha invaso tutto il fiume facendo morire centinaia di pesci lungo gli argini. Molta la preoccupazione delle autorità che si sono subito attivate per far luce sulla vicenda. In attesa delle analisi sulle acque commissionate dal Comune di Civitella Roveto sui social è partita una mobilitazione spontanea per dire no all’inquinamento del fiume. “Da Capistrello a Isola del Liri insieme possiamo far sentire la nostra voce contro chi si sente in diritto di scaricare schifezze, sterminando l’intera fauna ittica con gravissime conseguenze per il nostro territorio”, si legge nel post di presentazione della pagina Facebook. Oltre mille persone in poco tempo si sono unite alla mobilitazione nella speranza che la loro voce possa essere ascoltata.