Festiv’Alba fa il bis: chiesa di San Pietro gremita per l’esibizione della giovanissima Masha Diatchenko

Massa D’Albe. Dopo il sold out registrato in occasione del concerto inaugurale della rassegna, anche il secondo appuntamento con Festiv’Alba è stato un successo di pubblico. All’interno dell’affascinante chiesa medievale di San Pietro, infatti, la giovanissima Masha Diatchenko ha intrattenuto i presenti con una prestazione di rara eleganza e personalità. Circa un’ora e un quarto la durata della sua esibizione, durante la quale ha potuto mettere in mostra uno Stradivari del 1687 deliziando, così, la platea con le note senza tempo di Bach e Paganini.

“La grande presenza di spettatori anche questa sera testimonia l’ottimo lavoro fatto dal maestro Massimo Coccia, direttore artistico della manifestazione” – afferma un sorridente Pino Franceschini, presidente di Harmonia Novissima – “siamo soddisfatti di come il pubblico si stia rapidamente avvicinando al nostro festival che, giorno dopo giorno, cresce in visibilità. La strada è quella giusta” – conclude. “Era la prima volta che suonavo in questa bellissima chiesa” – dichiara la violinista, classe 1994 – “Potersi esibire davanti a un pubblico così attento è davvero una gioia per noi musicisti. Prometto che tornerò” – conclude visibilmente soddisfatta.

Il prossimo appuntamento è per sabato 22 luglio, quando a esibirsi sarà l’Ensemble “Roma Barocca”.