Colpi di arma da fuoco sparati in aria nella zona tra Cerchio e Aielli, i due fratelli si difendono

Cerchio. Dopo l’intervento dei carabinieri in una officina della zona, a seguito della lite tra due fratelli, sul caso interviene il legale delle persone interessate. A seguito della lite ci sarebbero stati degli spari in aria sentiti anche da diverse persone, presumibilmente colpi di arma da fuoco. I due fratelli però si difendono sostenendo che “non c’è stata alcuna lite, tanto meno una zuffa”.

Uno dei due, sempre secondo la loro tesi, “non sarebbe stato denunciato”. Sulla vicenda ci sono quindi troppi punti da chiarire. Sono comunque in corso delle indagini dei carabinieri che faranno luce su quanto accaduto nel dettaglio.