Giovedì gnocchi… e non solo: tutti a tavola con la chef di Eataly Alessandra Mariani

Sembra ancora non essersi alzati da tavola che le pance sono già pronte a festeggiare l’arrivo del nuovo anno. Una portata di carne non può di certo mancare nel Capodanno di un marsicano doc. Per il cenone di fine anno Food ha scelto il brasato di cinghiale di Alessandra Mariani, Chef della Didattica Eataly Roma. In questo piatto il succo d’arancia, il cavolo nero e il morbido di patate al lime fanno il resto. Quale migliore ricetta se non questa per viziare famiglia e amici nella notte di San Silvestro?

 

 

Brasato di cinghiale al succo d’arancia, cavolo nero piccante e morbido di patate al lime

Ingredienti (4 persone)

800 g di bocconcini di cinghiale

2 foglie di alloro

1.5 L di succo di arancia fresco

5 bacche di ginepro

1 stecca di Cannella

3 chiodi di garofano

1 anice stellato

1.5 L di vino rosso

1 costa di sedano

1 carota

1/2 cipolla

1 lime

400 g di patate

600 g di cavolo nero

2 spicchi di aglio

Peperoncino

Olio evo

Sale

Pepe

Preparazione

In una ciotola capiente adagiate la carne con tutte le spezie e gli odori, versate il vino e lasciate marinare per 12 ore. In un ampio tegame versate dell’olio, appena sarà caldo mettete a rosolare i bocconcini. Appena si sarà formata una bella crosticina sale, pepe e versate il succo di arancia e lasciate cuocere per circa 2 ore tenendo coperto. Continuate la cottura per altri 30 minuti senza il coperchio. Per il morbido di patate, versate acqua fredda in una pentola e aggiungete le patate, lavate con tutta la buccia. Fate cuocere fino a quando non saranno morbide ma non sfatte. Prima di toglierle dal fuoco provate ad infilzarle con uno stuzzicadenti: se le patate sono tenere, sono pronte. Scolate e con uno schiaccia patate pressiamole in un recipiente. Condite il tutto con zeste di lime, sale, pepe ed olio. Per il cavolo nero iniziate con l’eliminare le parti più dure. Tagliate a pezzi le foglie e poi fatele sbollentare in acqua bollente salate per una 6 di minuti. Sgocciolate il cavolo ed eliminate l’acqua in eccesso. Fate scaldare qualche giro di olio evo e gli spicchi di aglio leggermente schiacciati, in camicia, in una padella e fateli rosolare. Versate il cavolo nero aggiustate di sale e lasciate insaporire per qualche minuto con l’aggiunta di peperoncino quasi a cottura terminata. Servite, con l’aiuto di un coppa pasta, adagiando sul fondo del piatto il morbido di patate, a seguire il cavolo e chiudete con il cinghiale e il suo fondo. Servire il piatto ben caldo.
@baldaroberta